I rappresentanti delle ONG partner e degli enti locali interessati si sono incontrati in una conferenza di due giorni e in una visita a Malta nell’ambito del progetto di assistenza familiare per giovani migranti.

L’obiettivo della visita era creare uno spazio per il consolidamento di un piano d’azione, contestualizzare il progetto all’interno dello scenario maltese, sensibilizzare sul tema e avviare una discussione tra le parti interessate.

La visita è stata organizzata dal Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati (JRS Malta) e si è tenuta presso Jesuit’s Mount St Joseph, il 24 e 25 giugno 2021. I partecipanti hanno preso parte ad un seminario sulle vulnerabilità e sui bisogni speciali con l’obiettivo di fornire supporto psicosociale ai minori non accompagnati. Hanno anche tenuto una sessione sulle leggi locali e internazionali sulla protezione dell’infanzia e sulla legislazione relativa ai minori non accompagnati. Annemarie Pisani dell’Agenzia nazionale per il benessere dei richiedenti asilo ha informato i partecipanti sul contesto locale e sulle procedure all’arrivo dei minori non accompagnati.

I partecipanti hanno anche avuto l’opportunità di visitare i centri dove risiedono i minori non accompagnati. Infine, si è tenuta una discussione con le parti interessate per creare dialogo e aprire la strada al futuro. A questa discussione si sono uniti il ​​Direttore della Protezione dell’Infanzia, Steve Libreri, e il Direttore dell’Assistenza familiare, Remenda Grech, nonché John Role’, rappresentante di Dar Osanna Pia, una casa gestita dai Salesiani di Don Bosco che ospita giovani senzatetto.

A causa delle restrizioni relative al COVID-19, il numero di partecipanti alla riunione è stato limitato a un paio di persone per ciascuna organizzazione partner. Altri partecipanti si sono uniti online.